Demolizione controllata

Demolizione controllata

Rumorosità  contenuta, maggiore precisione, pianificabile, graduabile. Sono queste le principali caratteristiche della demolizione controllata, una tecnica che si è evoluta nel tempo di pari passo con l’innovazione delle tecniche costruttive.

 

Oggi la demolizione controllata si avvale delle proprietà del diamante applicate a strumenti a disco o a filo, carotaggi e mezzi idraulici di divaricazione e compressione, per il taglio, la foratura e la lavorazione in genere dei materiali. L’utensile diamantato è costituito da un corpo in acciaio.

Su quest’ultimo sono montati dei settori a impregnazione di diamante Industriale, brasati o saldati con sistema laser, che formano la parte tagliante dell’utensile. Le lame sono in grado di tagliare e perforare qualsiasi materiale semplice o composito esistente in natura, anche il cemento armato e la pietra. I macchinari che montano tali utensili diamantati possono essere elettrici od elettro-idraulici e nel corso degli ultimi anni lo sviluppo della tecnologia ne ha ridotto i pesi e gli ingombri, aumentandone le prestazioni.

 

La tecnica della demolizione controllata è nata essenzialmente per rispondere a nuove particolari esigenze. In molti casi, infatti, si richiedono  interventi mirati che tengano conto della situazione in cui si opera e del contenimento degli effetti sull’ambiente circostante. Demolire case abusive in aree protette con i metodi tradizionali, per esempio, potrebbe creare vibrazioni pericolose ed essere fonte di polvere e rumore.

 

Le demolizioni controllate, al contrario, assicurano notevoli vantaggi e consentono sia demolizioni parziali che totali. Possono essere portate a termine in un tempo molto ridotto e consentono di rimuovere i materiali di risulta in maniera più veloce ed economica, grazie al taglio di strutture in blocchi e alla frantumazione, che producono detriti facilmente trasportabili anche in zone poco accessibili. Garantiscono assenza di percussioni, vibrazioni dannose e polvere.

Video

>