giovedì 18 maggio 2017

Investire a Milano nell’immobiliare

Arexpo, Santa Giulia, Cascina Merlata, CityLife, Porta Nuova, Milano Sesto, il Centro di Arese sono alcuni dei progetti nella pubblicazione “Milano Building the future 2017” realizzata da Camera di commercio e Comune di Milano.

 

Sono 25 i progetti di trasformazione e riqualificazione urbana presentati nella pubblicazione. Si tratta di oltre 4,3 milioni di metri quadri in città e circa 1,5 milioni nel resto della città metropolitana. 


I progetti di Milano, da Porta Nuova a CityLife alla Darsena. Porta Nuova, con i progetti dei tre quartieri Garibaldi, Varesine e Isola, si estende complessivamente per oltre 290.000 metri quadrati. Fondazione Giangiacomo Feltrinelli nell’area di Porta Volta: la nuova sede si sviluppa su circa 2.700 metri quadrati su cinque piani. CityLife, il progetto di riqualificazione dello storico polo urbano della Fiera di Milano (in un’area di oltre 360.000 metri quadri). Darsena: zona Savona-Tortona tra il Naviglio grande e via Solari, delimitata dalla zona di Sant’Agostino e l’inizio di Porta Genova. Oltre a BASE-Mudec. Ma anche lo stabilimento ex Ansaldo, hub culturale di 12.000 metri quadri.

 

Cresce l’attrattività di Milano dove ci sono i nuovi centri direzionali di Google Italia, Samsung e Microsoft Italia e quelli dei grandi gruppi assicurativi, con Allianz e Generali che attendono la consegna delle torri di CityLife, e Amazon che entro l’anno arriverà in città. E poi Unicredit e Bnp Paribas che nel 2012 si sono insediate nel distretto di Porta Nuova dove, tra qualche anno, arriverà anche UnipolSai. Due big dell’e-commerce, Banzai e Alibaba, hanno invece aperto recentemente i loro uffici in centro, così come ha preferito il centro storico il numero uno dei social network, Facebook, mentre  Linkedin Italia si è stabilito in zona Porta Nuova. Nella Piazzetta Liberty, sotto la Madonnina, aprirà presto Apple.


Il nuovo centro direzionale di Sky Italia è a Santa Giulia, alle porte della città. Fastweb ha scommesso su via Ripamonti. E fuori città la Campari a Sesto San Giovanni, con la nuova sede che conserva la facciata del vecchio edificio industriale, e il Centro di Arese: centro commerciale che, seguendo rigidi criteri di risparmio energetico e bio- sostenibilità, si sviluppa su 90.000 mq nell’ex area Alfa Romeo.