venerdì 21 settembre 2018

Milano, in primo semestre 2018 valori immobiliari +3,8%

Nel primo semestre del 2018 i valori immobiliari di Milano sono aumentati del 3,8%. Lo evidenzia un’analisi daell’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa in base alla quale anche le compravendite sono in ripresa come testimoniano gli ultimi dati diffusi dall’Agenzia delle Entrate: nel primo semestre del 2018 sono state 12.170 in aumento del 2,8% rispetto allo stesso semestre del 2017.

 

Milano è la città che, prima fra tutte in Italia, ha iniziato ad uscire dalla crisi immobiliare: le compravendite, infatti, sono in ripresa dal 2013 e i prezzi sono in crescita dal primo semestre del 2017. Inoltre dai dati raccolti dalle Agenzie del Gruppo Tecnocasa il 24,3% delle compravendite sono realizzate per acquistare la casa da mettere a reddito. Dal 2014 al 2018 infatti sono passate dal 13,8% al 24,3%. Questo è anche uno dei motivi per il quale a Milano la tipologia più richiesta è il bilocale che raccoglie il 44,9% delle preferenze contro una media delle grandi città del 23,5%.

 

Milano è anche la città italiana che ha puntato molto sulla riqualificazione del territorio e che adesso raccoglie i frutti in termini di mercato immobiliare dinamico che vede, proprio in alcune periferie trasformate e in trasformazione, la ripresa dei valori oltre che in quelle zone interessate direttamente e indirettamente da importanti progetti di recupero. La macroarea che ha segnalato la ripresa più importante è stata quella di Fiera-San Siro, +7,2% in seguito all’andamento del quartiere di San Siro che grazie ai prezzi ancora contenuti (2000 euro al metro quadrato) e ai migliorati collegamenti attraverso la linea lilla, segnala l’interesse anche degli investitori che comprano per affittare e degli studenti. In rialzo anche i valori dell’area di Fiera-Monterosa, in particolare nelle aree a ridosso di City Life. Qui si realizzano soprattutto acquisti di prima casa.

 

Altra macroarea in aumento è quella di Bovisa-Sempione con +4,6%. Allo stesso tempo ci sono aspettative per la riqualificazione dello “Scalo Farini” nella zona di via Cenisio. Nella macroarea di Navigli-Famagosta i valori sono in aumento del 2,8%. Qui si registra il buon andamento della zona di via Ripamonti dove comprano sia prima casa sia investitori. Si fanno sentire gli effetti della vicinanza della “Fondazione Prada” e di “Symbiosis”. Nella macroarea di Vercelli-Lorenteggio i prezzi sono in aumento del 4% in seguito al trend registrato in via Washington, De Angeli, Gambara, Baggio e Tolstoj.

 

In quest’ ultima il futuro arrivo della metropolitana blu non sta facendo sentire impatti importanti sui prezzi, ma un lieve rialzo nelle zone a ridosso dei lavori ma non direttamente interessate dagli stessi. Stabili i valori del Centro. Per i prossimi mesi l’aspettative è ancora di recupero di prezzi per il capoluogo meneghino che potrebbero chiudere tra +5% e +7% confermando quindi l’ottimo stato di salute del mercato immobiliare.