giovedì 4 ottobre 2018

Calcestruzzo armato soluzione ideale per grandi opere

Per Federbeton (Confindustria) oggi il calcestruzzo armato è la soluzione ideale per garantire la sicurezza di case, infrastrutture, opere piccole e grandi, destinate a durare nel tempo e resistere alle avversità naturali.

 

Oggi si ha disposizione un calcestruzzo moderno, evoluzione di un materiale conosciuto e utilizzato da 2000 anni. Esperienza, ricerca e innovazione hanno consentito di perfezionarlo e renderlo capace di rispondere alle esigenze strutturali più diverse ed è possibile raggiungere valori di resistenza e durabilità tali da renderlo il materiale ideale anche per strutture molto complesse con un tempo di vita utile molto elevato, anche ben oltre i 100 anni.

 

È in calcestruzzo il ponte più lungo del mondo in Cina (Ponte ferroviario Danyang-Kunshan Grand Bridge, lungo 164,8 chilometri, 2011) e sempre in calcestruzzo è l’edifico più alto del mondo oggi in costruzione a Dubai e il cui completamento è previsto per il 2021 (Jeddah Tower, 167 piani per un’altezza di 1000 metri).

 

Le strutture in calcestruzzo, se ben progettate, hanno limitate esigenze di manutenzione, assai minori rispetto ad altri materiali. Resistente al fuoco ed efficiente dal punto di vista energetico, il calcestruzzo è anche sostenibile grazie alla possibilità di utilizzare materiali riciclati e di essere riciclato a sua volta a fine utilizzo.

 

Federbeton è, in ambito Confindustria, la Federazione di settore delle Associazioni della filiera del cemento, del calcestruzzo, dei materiali di base, dei manufatti, componenti e strutture per le costruzioni, delle applicazioni e delle tecnologie ad essa connesse nell’ambito della filiera sopra indicata. I suoi principali obiettivi sono quelli di diffondere la cultura dello sviluppo sostenibile promuovendo comportamenti virtuosi all’interno della filiera dell’edilizia e sostenere la qualificazione dei processi produttivi, la sicurezza sui luoghi di lavoro e l’innovazione delle pratiche costruttive, contribuendo a ridurre il consumo di risorse naturali non rinnovabili, nel solco della sostenibilità ambientale e dell’efficienza energetica.